startup

Cylance, startup pigliatutto, chiude un round da 100 milioni per combattere i malware

La startup californiana prende tutto: soldi, premi e riconoscimenti. Per prevenire attacchi zero-days e malware ricombinato usando l’IA e il machine learning

Cylance, startup californiana di sicurezza informatica ha appena concluso un round di investimenti e raccolto 100 milioni di dollari. Grazie alle società di private equity Blackstone Tactical Opportunities, Insight Venture Partners e poche altre.

Cylance

L’azienda, che combina l’apprendimento delle macchine all’intelligenza artificiale per sconfiggere i malware e prevenire attacchi informatici, è stata fondata nel 2012 da due ex di McAffe: Stuart McClure, e Ryan Permeh, ex direttore scientifico dell’azienda.

L’approccio dei due alla cybersecurity è diverso da quello tradizionale, perchè proattivo e usa l’intelligenza artificiale per capire in maniera predittiva e non ad attacco concluso se un file è sicuro o una minaccia. La compagnia, che ha tra i clienti Panasonic, Dell e Toyota era valutata $290 million ed era stata inserita dalla CNBC tra le 50 aziende disruptive del suo settore, ma adesso le sue quotazioni cambieranno, visto che con l’immissione di denaro fresco che attendono, i due fondatori vogliono puntare ad ampliare la rete commerciale, incrementare il proprio marketing in rete e investire nella ricerca.

L’azienda in sostanza promette ai suoi investitori e ai clienti di poter prevenire le minacce informatiche combinando codici generati da esperti in carne ed ossa con l’utilizzo di sistemi capaci di apprendere la psicologia degli attacker.

Cylance, premi e riconoscimenti

Cylance, che oggi possiede più di mille clienti ha deciso di investire decisamente sui malware e sugli attacchi zero-day. Per farlo, si serve di una piattaforma dotata di una serie di protocolli di sicurezza fondati su un algoritmo proprietario in grado di ispezionare le reti in cerca di eventuali vulnerabilità e spegnere i sistemi automaticamente in caso di pericolo.

Negli stessi giorni di chiusura del round, con CylancePROTECT® la startup ha vinto il premio per la migliore tecnologia emergente agli SC Magazine Awards Europe di Londra il 7 giugno. SC Magazine Awards Europe è uno dei premi più importanti al mondo per quanto riguarda i prodotti relativi alla sicurezza informatica.

Alla premiazione Tony Morin, direttore di SC Magazine UK si è congratualto con i vincitori dicendo che “Cylance è un grande esempio per tutta l’industria del settore e che è importante attraverso questo tipo di premiazioni incoraggiare l’innovazione, riconoscere i meriti di chi alza il livello della concorrenza e premiare quelli che facilitano la diffusione di buone pratiche.”

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

#rESTATE in città coi bambini: 5 cose da fare a…Bologna

Dalla mostra interattiva Bologna Experience, al ciclo di eventi “Un’estate alla scoperta dell’Orto Botanico“.  Dall’appuntamento alla Serre dei Giardini Margherita allo spettacolo Sandokan al Teatro Testoni. Tutte le attività culturali e scientifiche per chi resta in città con i bambini

Megaride, l’arma segreta Ducati: un software per ottimizzare le performance dei pneumatici in pista

Megaride, la startup di Flavio Farroni che analizza la salute dei pneumatici, stringe una partnership con Ducati per ottimizzare le performance in pista. Questa l’arma segreta che ha regalato a Dovizioso la vittoria nella gara austriaca della MotoGP?

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti