Senza categoria

La Cybersecurity non riguarda gli stati ma le persone

Cybercrimes, cyberthreats, cyberwar: occorre coinvolgere i cittadini per contrastare le minacce digitali nel rispetto dei diritti umani

Sotto il cappello della cybersecurity si tende a raggruppare molti fenomeni diversi: le cyberminacce, la guerra cibernetica, i crimini digitali (cyberthreats, cyberwarfare, cybercrimes). Perciò identificare la cybersecurity con la sicurezza nazionale è sbagliato.
Non si deve infatti dimenticare che i fenomeni citati riguardano le persone e i loro comportamenti, definiscono i livelli di benessere e sicurezza degli individui ma anche i diritti e le opportunità dei cittadini.

cybersecurity

La cybersecurity riguarda sia gli individui che gli stati: sono gli individui singoli e assocaiti a soffrire gli effetti di attacchi informatici in un mondo dove le agenzie di sicurezza degli stati e i giganti globali raccolgono e collezionano i dati dei comportamenti di tutti noi. E il modo in cui questi sono gestiti limita sempre di più il diritto alla privacy e alla libertà d’espressione.

Perciò confondere la cybersecurity con la sicurezza nazionale è sbagliato.

[…] Continua su Chefuturo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chi sono e che fanno Busrapido e le altre startup premiate a Digithon

Dopo quattro giornate di dibattiti e la presentazione di 100 pitch, la seconda edizione di Digithon si è chiusa con la proclamazione dei team vincitori. Sul podio Busrapido, piattaforma per la prenotazione di autobus con conducente, di cui ci parla il CEO Roberto Ricci

Prime Wardrobe, il servizio di Amazon che permette di provare gli abiti prima di acquistarli

Il nuovo servizio di abbigliamento Prime Wardrobe, è un try-before-you-buy. Disponibile solo per i clienti Amazon Prime consentirà di scegliere in un catalogo di un milione di pezzi i vestiti e le scarpe più adatti, senza essere obbligati ad acquistare ciò che si ordina