startup

LVenture e Cisco lanciano un programma di accelerazione per startup di Cyber Security

La call è aperta, scade il 23 settembre, previsti 5 mesi di accelerazione per 4 startup (o talenti singoli con idee brillanti) e 80 mila euro di investimento da parte di LVenture e Cisco.

LVenture ha stretto una partnership con Cisco che porterà al lancio di un programma di accelerazione per startup che si occupano di Cyber Security. Il programma si chiamerà Security Challenge e vi potranno partecipare «sia startup che talenti individuali» presentando la propria candidatura entro il 23 settembre. Il programma, cui è possibile partecipare gratuitamente, prevede un percorso che va dall’ideazione alla realizzazione della startup. Obiettivo del programma Security Challenge è creare nuove soluzioni per affrontare le sfide legate alla sicurezza online e all’hacking. La call è aperta dal 18 luglio.

enlabs

4 startup, 5 mesi di accelerazione, 80 mila euro

Dopo una fase di pre-accelerazione di 3 mesi a partire da ottobre, 4 startup saranno selezionate per partecipare al programma di accelerazione di LUISS Enlabs, della durata di 5 mesi, che prevede un investimento di 80mila euro, di cui 50mila in servizi, da parte della holding di partecipazioni LVenture Group a fronte di una equity del 9%. Per i partecipanti l’opportunità è di lavorare fianco a fianco con advisor, investitori, rappresentanti di corporate e imprenditori, di LUISS Enlabs, alla Stazione Termini di Roma.

Cybersecurity, un mercato che vale 75 miliardi di dollari

Nel 2015 il mercato della cybersecurity ha raggiunto un valore di 75 miliardi di dollari e, secondo le stime di Cybesecurity Ventures, tra il 2017 e il 2021 sulla scena globale sarà speso circa 1 triliardo di dollari in questo settore. Le aziende hanno infatti una crescente necessità di proteggere non solo i propri dati, ma anche quelli degli utenti.

Le opportunità del digitale, in sicurezza

«La cybersecurity – ha dichiarato Enrico Mercadante, responsabile dei progetti in area innovazione del programma Digitaliani di Cisco – è al centro dello scenario tecnologico e sostenere l’innovazione in questo settore è uno dei focus più importanti nel nostro piano di investimento Digitaliani. Dalla sicurezza dipende la nostra capacità di assicurare alle persone, alle imprese, al paese la possibilità di cogliere al 100% le opportunità della trasformazione digitale. Siamo pronti – ha aggiunto – a mettere a disposizione dei migliori talenti la nostra esperienza nel settore per fare emergere le soluzioni che sventeranno le minacce di oggi e del futuro».
Roberto Magnifico, Partner e Board Member di LVenture Group, ha sottolineato: «La cybersecurity è per noi un campo strategico: in Europa, le iniziative nel settore che coinvolgono le startup sono ancora limitate rispetto alle ampie opportunità di business e di investimento che questo mercato in crescita esponenziale offre».

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti