software & App

Ed ecco l’app di Super Mario Run che si impadronisce del tuo telefono

Il noto gioco della Nintendo sta sbancando il botteghino, ma esiste solo la versione per iPhone. Se l’hai scaricato per Android ti sei beccato un virus

Il nuovo gioco Super Mario Run della Nintendo ha debuttato il 15 dicembre. Attesissimo dagli appassionati del genere, solo il primo giorno è stato scaricato cinque milioni di volte e poi ben 40 milioni di volte in quattro giorni. Ma il gioco è disponibile solo per iPhone e chiunque l’abbia scaricato e installato anche per Android in realtà ha dato accesso al proprio telefonino a un malware.

android-super-mario-is-actually-malware-your-wait-isnt-over-yet-main-758x427

Per scaricare Super Mario Run APK da siti diversi da Google Play su cui non è presente, gli utenti si sono ritrovati a modificare le impostazioni di sicurezza di base di Android, consentendo al sistema operativo del proprio dispositivo di installare applicazioni da “fonti non attendibili” che in due casi su tre si sono rivelate essere un virus.

Queste app non certificate e che richiamano nella grafica l’iconografia dell’idraulico baffuto possono anche prendere il pieno controllo del proprio dispositivo Android per modificare, leggere, ricevere e inviare messaggi di testo, scattare foto e registrare video e monitorare la posizione dell’utente tramite GPS.

A rivelarlo è stata Trend Micro, un’azienda di sicurezza informatica basata a Tokyo, secondo cui oggi circolano più di 9000 app con il nome di Super Mario Run che infettano i dispositivi Android.

Una di queste applicazioni dal titolo “Super Mario” crea icone, e visualizza pop-up display e banner pubblicitari che una volta cliccati reindirizzano verso siti pornografici o per il phishing dei dati. Un’app, chiamata sempre “Super Mario” in realtà ne installa un’altra, 9Apps, che chiede ulteriori permessi come le registrazione audio, la lettura e modifica del calendario e l’accesso alle schede di memoria.

Insomma, per evitare danni è meglio aspettare il rilascio della versione del gioco per Android dal sito ufficiale di Google Play e non correre rischi.

Per adesso la cosa migliore da fare è sempre verificare che nelle impostazioni di sicurezza del proprio telefonino l’opzione “Unknown sources” sia sempre spenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai banchi di scuola al pitch. I finalisti del progetto “A Scuola di Startup” a DigithON 2017

Il progetto realizzato da AuLab ha coinvolto per il terzo anno consecutivo studenti delle scuole secondarie superiori. Il team vincitore sarà premiato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bari e Bat. Abbiamo intervistato Davide Neve, CEO di AuLab

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito