Sicurezza

WannaCry, un milione di tweet in cinque giorni. L’analisi di Matteo Flora

Un Tweet dell’11 maggio annunciava l’imminente attacco. Ecco com’è stato raccontato dagli utenti del social

WannaCry, il ransomware che ha attaccato i computer e gli smartphone di  migliaia di persone nel mondo e anche in Italia ha monopolizzato le bacheche Twitter di milioni di utenti.

In soli cinque giorni ci sono stati oltre 1 milione di messaggi partiti da account di tutto il mondo. Il picco, con oltre 300mila  Tweet, è stato toccato il giorno 15 maggio. Il primo Tweet sull’argomento però è stato condiviso l’11 maggio quando ancora non era successo nulla: Kuzc0 aveva avvertito di un possibile attacco da aspettarsi nei giorni successivi.

Matteo Flora, nella sua analisi, riporta tutti i numeri del ransomeware su Twitter

Il video

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

#rESTATE in città coi bambini: 5 cose da fare a…Bologna

Dalla mostra interattiva Bologna Experience, al ciclo di eventi “Un’estate alla scoperta dell’Orto Botanico“.  Dall’appuntamento alla Serre dei Giardini Margherita allo spettacolo Sandokan al Teatro Testoni. Tutte le attività culturali e scientifiche per chi resta in città con i bambini

Megaride, l’arma segreta Ducati: un software per ottimizzare le performance dei pneumatici in pista

Megaride, la startup di Flavio Farroni che analizza la salute dei pneumatici, stringe una partnership con Ducati per ottimizzare le performance in pista. Questa l’arma segreta che ha regalato a Dovizioso la vittoria nella gara austriaca della MotoGP?

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti