Alessio Nisi

Alessio Nisi

Set 19, 2017, 2:49pm

Alessio Nisi

Alessio Nisi

Set 19, 2017, 2:49pm

CCleaner di Avast hackerato. A rischio milioni di PC | Il punto

Bucato il software per la pulizia e la manutenzione dei computer. A scoprire tutto gli esperti del Talos Group di Cisco

Antivirus veicoli di malware? Il software che dovrebbe proteggere o pulire il nostro computer da ospiti indesiderati diventa la porta (aperta) sui nostri dati? E’ quello che è successo a più di 2,27 milioni di persone, utenti di CCleaner, il software di Piriform per la pulizia e la manutenzione del sistema, società acquisita a luglio 2017 dal colosso Avast: tutti conoscono CCleaner, serve per pulire il computer e fare manutenzione. Qualcuno però lo ha hackerato e la versione rilasciata il 15 agosto è risultata compromessa, almeno fino al 12 settembre. A scoprire la falla, il 13 settembre, il team Talos Group di Cisco (gruppo di ricercatori della multinazionale specializzati in ricerca e analisi di minacce informatiche avanzate), che ha girato ad Avast le informazioni raccolte. A insospettire il team di Cisco il comportamento sospetto della procedura d’installazione. «Stimiamo che 2.27 milioni di persone usassero il software interessato. Abbiamo risolto questo problema rapidamente e credo che nessun danno sia stato fatto a nessuno dei nostri utenti» si legge QUI, sul sito di Piriform. Ma cosa è successo ai computer esposti al malware? Il programma hackerato consentirebbe ad un server installato negli Usa di raccogliere dati. Consentirebbe. «Non abbiamo indicazioni relative all’invio di dati al server», aggiungono sempre da Piriform, spiegando che la minaccia non si sarebbe concretizzata e che «il server in questione è stato disattivato il 15 settembre prima che venissero provocati danni».

ccleaner

Un malware nel software

Ccleaner, fanno sapere da Cisco Talos, è stato vittima di un attacco in cui i criminali informatici hanno nascosto un malware all’interno dell’applicazione disponibile per il download tra il 15 agosto e il 12 settembre 2017. Informata della violazione, Avast ha rimosso la versione incriminata, la 5.33 e quella cloud 1.07 per Windows. La versione per Android non sarebbe interessata.

2 miliardi di download

Secondo Avast, CCleaner sarebbe stato scaricato oltre 2 miliardi di volte. Ogni settimana, poi, il programma guadagnerebbe 5 milioni di nuovi utenti. CCleaner è un obiettivo per i malware writer.