Quali sono i rischi legati al download di film, giochi e software da Torrent immagine-preview

Mar 18, 2019

Quali sono i rischi di download di film, giochi e software da Torrent

Gli esperti di sicurezza del gruppo Yoroi/Cybaze ZLab hanno analizzato i rischi relativi al download di giochi, film e software pirata attraverso Torrent

Durante gli anni ’80 e ’90, con l’avvento di Internet, persone in tutto il mondo iniziarono a condividere contenuti digitali protetto da copyright, attraverso particolari applicazioni e protocolli di comunicazione come FTP, IRC, etc.

In quel periodo storico solo poche persone avevano le competenze tecniche per accedere a questi reti dove erano condivisi contenuti illegali, tuttavia negli anni seguenti la situazione è cambiata radicalmente.

Il fenomeno della pirateria del software è letteralmente esploso imponendo alle aziende produttrici di contenuti digitali la definizione di metodiche per la protezione del copyright online.

Le reti peer-to-peer, in particolare Napster, Gnutella e poco dopo BitTorrent, hanno decentralizzano l’accesso ai contenuti illegali in modo che gli utenti possano condividere file con milioni di altri utenti in tutto il mondo.

Gli esperti di sicurezza del gruppo Yoroi/Cybaze ZLab hanno analizzato i rischi relativi al download di giochi, film e software pirata attraverso Torrent.

L’esperimento

I ricercatori hanno condotto uno studio sull’uso del protocollo BitTorrent per scaricare i contentuti illegali sopra citati.

Allo scopo sono stati scaricati dai principali siti per la ricerca dei Torrent 30 Torrent appartenenti alle seguenti categorie:

  • 10 for Film: 33%
  • 10 for Games: 33%
  • 10 for Software: 33%

Per la categoria “Films” sono stati cercati 2 tra i film più attesi dell’anno: The Avengers 4” e “Joker, per la categoria “Games” e’ stato cercato il gioco Fortnite, uno dei videogiochi più giocati del momento in questo momento, ed infine, per la Categoria “Software” sono stati cercati alcuni dei software più utilizzati e diffusi: “Nero Burning Rom“, “Adobe Photoshop Lightroom” e “Malwarebytes Premium“.

 

I risultati sono davvero preoccupanti:

 

  • Il 20% dei torrent totali si è rivelato contenere Malware o Adware.
  • Alcuni dei torrent che distribuivano contenuto malevolo provengono da fonti con una buona reputazione, cosiddetti seeders:
    • La soluzione antimalware MalwareBytes Premium aveva 735 seed
    • Il software Photoshop Lightroom aveva 519 seed

Il rapporto dimostra che è estremamente semplice trovare un film, un gioco, o un software pirata attraverso i principali motori di ricerca BitTorrent, peccato che molti di essi siano distribuiti insieme a codici malevoli che mettono a rischio l’utente medio.

L’utente che intende scaricare contenuti digitali dalla rete BitTorrent può cercare il contenuto desiderato mediante un determinato motore di ricerca, a tal proposito sono stati presi in considerazione 4 dei più popolari motori di ricerca BitTorrent:

  • The Pirate Bay
  • 1337x
  • Rarbg
  • LimesTorrent

The Pirate Bay

 

Con 2,7 milioni di visitatori unici, è storicamente il più famoso ed importante motore di ricerca di torrent, a causa della sua storia e di tutti i problemi legali in cui è incappato nell’ultimo decennio. La piattaforma è stata fondata nel 2003 da un gruppo di hacker e attivisti, The Pirate Bay mirava a portare la condivisione di file alle masse. Il gruppo era formato da attivisti politici e hackers, molti dei quali avevano già lanciato altri progetti web che si opponevano alle istituzioni politiche considerate immorali ed accentratrici di potere.

1337x

Uno tra i più famosi motori di ricerca per torrent del mondo. La sua particolarità è nome “1337” che significa “elite”. Il motore di ricerca Torrent 1337x ha uno score superiore a TPB, anche per il fatto che The Pirate Bay è stato spesso oscurato dalle autorità cambiando frequentemente domini e indirizzi web, pertanto, 1337x ha acquisito una sufficiente popolarità tra i downloader.

Rarbg

Si tratta di un altro motore di ricerca che ha iniziato a raccogliere consensi tra le comunità dedite alla pirateria informatica. In numero di visite giornaliere al motore di ricerca Rarbg è in contiuo aumento sin da aprile 2018, la piattaforma conta circa 2.2 milioni di visitatori giornalieri con un rank (Alexa Rank) di 322.

LimeTorrents

Un altro motore di ricerca per torrent la cui reputazione è in rapido aumento. LimeTorrents è uno dei siti torrent con il più grande database in circolazione, offre torrent per diverse categorie di contenuti come film, programmi TV, giochi e applicazioni. Tuttavia la piattaforma non ha ancora un numero di visite come quello dei motori di ricerca descritti in precedenza.

 

Il rapporto conferma che la maggior parte dei torrent viene distribuito insieme a malware già noti e riconosciuti dalla maggior parte degli anti-virus, come si evince dall’immagine sottostante:

Torrent

Questo fenomeno è sicuramente diffuso anche grazie alla semplicità con cui le persone possono creare e distribuire un contenuto con torrent.

Un altro elemento interessante è che la maggior parte dei torrent melevoli, ha una buona reputazione in termini di seeders. Nella terminologia di BitTorrent, i seeder sono dei peer e quindi degli utenti che possiedono una copia completa del file. I seed sono un indicatore della diffusione di quel torrent nella rete BitTorrent.

Torrent

Gli esperti hanno anche dimostrato quanto sia semplice distribuire software malevolo attraverso Torrent, illustranto il processo di creazione di un Torrent.

Ulteriori informazioni sono presenti nel rapporto scaricabile al link seguente:

 

 

 

Scarica il White Paper qui:

Torrem

Buona lettura

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter